31 ottobre 2013

Biscotti glutenfree al mais con semi di zucca

Stasera un piccolo DOLCETTO ma senza scherzetto, lo so sarò forse la sola ma non amo festeggiare ciò che non mi appartiene, lascio a voi ragnatele e pipistrelli e nel mio cestino niente caramelle, per chi busserà al mio portone solo un biscotto rustico e croccante con semi di zucca però, senza glutine, senza latte, senza burro, senza uova ma con tutto il buono del mais!  E vi chiederete...ma allora cosa c'è in questi biscotti? Restate con me.....

Share:

29 ottobre 2013

Riso alla Cantonese in sfoglia integrale allo Sbrinz da passeggio e una cottura per niente scontata!

Un RISO ALLA CANTONESE da mangiare senza bacchette, troppo scomode per una passeggiata tra le vie della città...un pacchetto di sfoglia integrale che sa di Svizzero! A questo giro una ricetta  STREET FOOD sia nella forma che nell' anima! Ho giocato  con le trasformazioni, ho giocato con le contaminazioni....un Cinese con uno Svizzero vi pare possibile? State a guardare allora, una coppia improbabile ma non impossibile!


Share:

25 ottobre 2013

Cake con farina di castagne e zucca e il mio Tiramisù

Scrivo mentre sto correndo, corro mentre sto mangiando, mangio mentre sto pensando! Settimana interminabile ma finalmente arrivata al traguardo....stanca ma sempre con il sorriso non potevo lasciarvi senza ricetta. ZUCCA vuota? Lascio a voi giudicare. Quando i colori sono quelli dell' autunno io non resisto....quando poi gli ingredienti sono di stagione e genuini non posso non creare.....una zucca lasciata da un angelo davanti alla mia porta...castagne appena uscite dal riccio e tanti albumi da far fruttare ed ecco che nasce una CAKE morbidissima, umida, dolce che sa di autunno per un risveglio lento e profumato!
Share:

22 ottobre 2013

Cake al cioccolato con pere e formaggio

Al contadino non far sapere quanto è buono il cioccolato con le pere.......o era il formaggio??!?!? Allora diciamo che: al contadino non far sapere quanto è buono il cioccolato e il formaggio con le pere!!!!

Share:

19 ottobre 2013

Torta Magica al cacao


Perché certe volte ritornano, perché ve lo avevo promesso, perché la magia ha quel non so che di controverso, io così terrena e per niente fatalista, credo solo in quel che vedo ma ancora una volta ho alzato le mani di fronte a tanta beltà e bontà. La torta più famosa del web ancora una volta sarà la protagonista, oggi nella versione al cioccolato, una ricetta leggermente modificata per un  risultato eccellente, amanti del cioccolato fatevi avanti e godetevi lo spettacolo.

Share:

18 ottobre 2013

Il mio Cheese di oggi con tanto di Svizzero e Polpette di pane raffermo con melanzane

Mangiare per strada spogliandosi di ogni formalità, stare in mezzo alla gente è la cosa che amo di più. Oggi con questo cartoccio mi sento ricca con un cibo da poveri, quel cibo pratico, essenziale che racconta la vita, il cibo quello vero che ultimamente ha saputo conquistare anche i più grandi Chef. Riecco le vecchie tradizioni perché  la cucina infondo è come la moda, prima o poi tutto ritorna....STREET FOOD e mi sento subito a casa.

Share:

13 ottobre 2013

Red Velvet Cheesecake con latte di cocco e lamponi e la Contaminazione nella Contaminazione!

La mia parola di oggi sarà Contaminazione, vocabolo dai molteplici significati che non sempre suscita sentimenti positivi: contaminazione come inquinamento, contaminazione come corruzione, contaminazione come infezione ma CONTAMINAZIONE anche come mescolanza, fusione, unione di elementi e di forme differenti che danno origine a qualcosa di NUOVO, a qualcosa di unico!


Non esistono limiti alle mescolanze, ma soprattutto non deve essere un limite l' IGNORANZA, una "malattia" che va curata con l' apertura mentale, con l' amore per il prossimo, con la cura per il bene comune......persone di diverse culture che si mescolano tra loro senza fucili e tute mimetiche, senza bombe e senza rabbia! Contaminazione solo con risvolto positivo perché quando si è in tanti si sta meglio, perché in due esiste il confronto, quel confronto che è la cura ad ogni male! 


E se di contaminazioni abbiamo parlato, la torta di oggi non poteva che essere tale, due tradizioni che si uniscono, due certezze che si contaminano a vicenda lasciandosi, a loro volta, contaminare da un terzo elemento....la contaminazione nella contaminazione!
Una RED VELVET che si unisce ad una CHEESECAKE, due titani della cucina Americana, che si lasciano contaminare dalle note orientali del LATTE DI COCCO...oriente ed occidente in perfetto equilibrio per regalare oggi qualcosa di veramente unico!





RED VELVET CHEESECAKE con latte di cocco e lamponi


Ingredienti
(stampo da 20cm)

Per la base RED VELVET
ricetta estratta da libro "American Bakery" di Lauren Evans
(mezza dose)

165g di farina 00
150g di zucchero
1/2 cucchiaino di bicarbonato di sodio
1 cucchiaino di cacao in polvere
1/2 cucchiaino di sale
1 uovo a temperatura ambiente
165g di olio di semi
120g di latticello (io panna acida)
4 cucchiaini di colorante rosso in gel
1/2 cucchiaino di aceto bianco

Per la CHEESECAKE

Per la base
150g di biscotti tipo Digestive
80g di burro

Per la farcia
250g di ricotta mista fresca
500g di formaggio spalmabile (tipo Philadelphia)
5 g di agar agar in polvere
200g di latte di cocco
150g di zucchero a velo

Per la gelatina di frutta
250g di marmellata di lamponi biologica
4g di agar agar in polvere
20g di zucchero a velo

Lamponi freschi q.b.
granella di cocco q.b.


Procedimento

Per la base per la Red Velvet

Per prima cosa preparare lo stampo rivestendo il fondo con un disco di con carta da forno e imburrando i lati, infarinare eliminando la parte eccedente e lasciare da parte. In una terrina setacciare la farina, lo zucchero, il bicarbonato, il cacao e il sale e mettere da parte. In un' altra terrina sbattere le uova, l' olio, il latticello (io panna acida), il colorante e l' aceto finché il tutto non sarà ben amalgamato. Aggiungere altro colorante se il colore non sarà di un rosso intenso. Unire gli ingredienti secchi al composto con le uova mescolando con cura in modo da non formare grumi. Versare il tutto nello stampo e cuocere in forno preriscaldato a 180°C per 30 minuti circa.
Sfornare e lasciare raffreddare.

Per la Cheesecake

Sbriciolare e frullare i biscotti e unire il burro fuso. Versare il composto nello stampo livellandolo bene sul fondo e mettere in frigorifero. In un pentolino unire il latte di cocco con lo zucchero a velo e intiepidire a fuoco basso, spegnere  e lasciare da parte. Nel frattempo preparare la farcia unendo in una terrina la ricotta, il Philadelphia e frullare con fruste elettriche in modo da ottenere una crema liscia ed omogenea. Scaldare bene una piccola parte di latte di cocco e unire l' agar agar, mescolare  e incorporare al resto del cocco, unire i due composti e mescolare ottenendo così una crema liscia.

Per la gelatina

In un pentolino scaldare la marmellata unendo lo zucchero, portare al bollore e unire l' agar agar in polvere; mescolare bene per almeno due minuti e poi allontanare dal fuoco. Per rendere il composto omogeneo, frullare con un mixer ad immersione e lasciare intiepidire.


Assemblaggio

Con la base della Red Velvet formare due dischi, estrarre lo stampo dal frigorifero e con la farcia  comporre il primo strato, inserire uno dei due dischi ottenuti, coprire con un altro strato di farcia e ancora con il secondo disco di Red Velvet. Coprire nuovamente con la farcia restante e versare in modo omogeneo la gelatina di lamponi ormai tiepida. A questo punto lasciare la torta in frigorifero per almeno 4/5 ore oppure metterla in freezer fino a quando non dovrà essere servita estraendola con un' ora di anticipo. Guarnire con lamponi freschi e con granella di cocco. La torta così composta si può conservare in frigorifero per almeno 3 giorni.



Un grande abbraccio e
Buona Domenica 



Share:

9 ottobre 2013

Croissant sfogliati all' Italiana a lievitazione naturale



La parte più divertente arriva al momento che devi arrotolare i Croissant, mi piace vedere l' impasto che si trasforma in qualcosa di unico,  quasi un' opera d' arte, si perché per me il cibo è ARTE...una tavolozza bianca da riempire con colori e profumi dalle svariate sfaccettature.  Pensavo che la parte più difficile sarebbe arrivata al momento di sfogliare la pasta brioche, mi sbagliavo clamorosamente, il passaggio più delicato è senza dubbio la lievitazione. Un impasto lievitato naturalmente va capito. Non esistono regole precise, ogni lievito ha i suoi tempi e la capacità più grande sta'  proprio nel comprenderlo. Basterà osservarlo, curarlo e accudirlo...e con il tempo sarà possibile trarne i migliori benefici. Se non avete il lievito madre cliccate qui per avere tutte le info necessarie per fabbricarlo!!
Share:

6 ottobre 2013

Vegan Cake glutenfree yogurt e caffè

Non sono allergica a niente, non soffro di nessuna patologia particolare, posso mangiare tutto quel che voglio senza problemi. Ciò non toglie che ogni tanto mi piace immedesimarmi in tutte quelle persone che ogni giorno fanno i conti con restrizioni e limiti alimentari. Mi piace confrontarmi perché ogni occasione è un buon motivo per crescere e arricchirsi culturalmente. Privarsi del glutine, piuttosto che del lattosio o delle uova,  non credo che sia poi così male, non voglio pensare ad una privazione, voglio essere positiva e credere che il GLUTENFREE o scegliere un' alimentazione VEGAN (ogni tanto) sia salutare e un buon motivo per tenersi in forma!

Share:

2 ottobre 2013

MedDiet Camp - Cagliari vista attraverso i miei occhi e nuove consapevolezze!


Sono sempre stata una di poche parole, ho sempre pensato che una fosse poca ma che tre fossero troppe! Quando sono tesa ed emozionata con l' aggravante di essere circondata da persone che forse non conosco, solitamente preferisco rimanere in disparte per studiare la situazione, ascolto, osservo anche se non mi ritengo affatto timida....è per la troppa esuberanza che tendo a contenermi e a risultare schiva e diffidente!

Share:
© PANEDOLCEALCIOCCOLATO | All rights reserved.
Blogger Template Crafted by pipdig