10 marzo 2017

Torta al doppio cioccolato per la Festa del Babbo


Doppio o no, il cioccolato nelle torte è francamente perfetto sempre, ovunque e comunque...dalle mie parti è quello che riscuote il maggior successo. Il fondente nerissimo è il massimo per me (un quadratino dopo il caffè del mattino è un rito), piace un pò meno alle "nane" ma su questo dettaglio ci sto lavorando. Che sia sminuzzato al coltello, fuso a bagnomaria o preso letteralmente a morsi (ops....scusate questo tipo di trattamento non è ritenuto idoneo per la preparazione di dolci, solo una prassi da adottare in momenti di forte crisi d'astinenza), se utilizzato all' interno di un dolce, resta per me l' ingrediente principe....ma forse non solo per me??!?!?!??! Questa Torta al doppio cioccolato sarà il regalo più prezioso per il giorno di San Giuseppe....e già....per la festa del babbo preparatevi perchè di certo non potrete cavarvela con un semplice dolcetto da credenza o con le sole frittelle di riso.....hahahaha....preparazione che ultimamente mi è un pò sfuggita di mano. La base potrebbe anche essere tranquillamente perfetta cos'ì com'è ma fidatevi se vi dico che crema pasticcera, bagna all' arancia e tante scaglie al cioccolato, renderanno questa torta sublime. Questa torta è una di altre che ho ideato per la rubrica "la cucina dolce" su FiorFiore in cucina, il numero di questo mese è uscito da pochi giorni e se poco poco vi ho incuriositi, lo potrete trovare in tutti i punti supermercati COOP presenti sul territorio.

coltello spalmatore @giovelab - www.giovelab.it -  shop on line


TORTA AL DOPPIO CIOCCOLATO

Ingredienti

Per la base

200g di farina 00
50g di cacao amaro in polvere
12g di lievito per dolci
250g di burro a temperatura ambiente
250g di zucchero di canna chiaro
5 uova medie
la scorza di un’ arancia



Preriscaldare il forno a 170°C. Imburrare e infarinare uno stampo a cerniera da 18cm. Setacciare la farina, il cacao e il lievito insieme (polveri). Montare il burro con lo zucchero fino ad ottenere una massa gonfia e spumosa, unire le uova uno alla volta, poi unire la scorza dell’ arancia e le polveri, Ottenere un impasto omogeneo e versarlo in uno stampo. Infornare e cuocere per 50/60 minuti circa.


Per lo sciroppo

150ml di acqua
130g di zucchero semolato
100ml di liquore all’ arancia

Far bollire l’ acqua con lo zucchero, togliere dal fuoco e unire il liquore. Lasciare raffreddare.



Per la crema pasticcera al cioccolato


500m di latte fresco intero
125g di panna 35% m.g.
1 bacca di vaniglia
la scorza di mezza arancia non trattata
125g di zucchero semolato fine
150g di tuorli
50g di amido di mais
1 pizzico di sale
100g di cioccolato fondente 


Sul fuoco dolce, in un pentolino dal fondo spesso, unire insieme il latte, la panna, gli aromi e metà dello zucchero presente nella ricetta; nel frattempo, in un' altro recipiente, formare una pastella unendo in quest' ordine i tuorli, il restante zucchero, il sale e l’ amido setacciato (unire gli amidi poco alla volta e molto ben setacciati), frustare vigorosamente per ottenere un composto liscio e privo di grumi. Quando il latte inizierà a bollire, stemperare la pastella precedentemente ottenuta (amidi, tuorli, zucchero e sale) e cuocere sempre sul fuoco dolce fino a consistenza. In questa fase è importante non distrarsi, è fondamentale tenere il fuoco basso, frustare continuamente la crema e fermarsi (allontanando la pentola dal fuoco) quando la consistenza sarà quella giusta. Allontanare dal fuoco, unire il cioccolato fondente ridotto a scaglie e frustare energicamente, fino ad ottenere una crema perfettamente liscia. Versare subito la crema in un contenitore pulito (in una terrina grande e bassa per consentire un raffreddamento più veloce) e coprire con della pellicola per alimenti a contatto. Appena tiepida, riporre in frigorifero a +4°C.


ASSEMBLAGGIO

Una volta che la base sarà raffreddata, ottenere due o tre dischi, bagnare con la bagna ormai fredda, farcire con la crema al cioccolato (anche questa fredda) e ricomporre la torta. Ricoprire con la restante crema,e decorare con del cioccolato ridotto a scaglie. Conservare in frigorifero fino al moneto di servire.



piatto @giovelab - www.giovelab.it -  shop on line



Share:

8 commenti

  1. sono assolutamente d'accordo con te! straordinaria la torta

    RispondiElimina
  2. Che capolavoro....bravissima come sempre amica mia!!!!

    RispondiElimina
  3. Che meravigliaaaaaa!!! come si può resistere ad una fetta di questa torta! A presto LA

    RispondiElimina
  4. Una meraviglia per gli occhi e per il palato!!!! Sei un portento!!!! Baci

    RispondiElimina
  5. Non so se sono più innamorata di questa torta o delle tue foto :)
    Passo spesso di qui e rimango sempre a bocca aperta

    RispondiElimina
  6. Il cioccolato va sempre bene e tutti i membri della mia famiglia oltre ai nostri clienti del wellness alpe di siusi ne vanno pazzi. Complimenti per questa torta fantastica e soprattutto il modo di presentarla. Sarebbe forse possibile farla col farro? Abbiamo allergici a quella bianca nel nostro locale e mi chiedo se mi risultarebbe buona e bella così come nella foto fatta col farro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Intanto grazie e assolutamente si, puoi sostituire completamente la farina bianca con quella di farro!!! Buona giornata😊

      Elimina

Le vostre parole sempre gradite, essenziali per me.....mi scuso in anticipo se non sempre riuscirò a rispondere, leggo sempre tutti i messaggi con grande entusiasmo ed emozione e sono proprio questi piccoli gesti che mi danno la spinta a fare sempre meglio, immensamente grazie.

© PANEDOLCEALCIOCCOLATO | All rights reserved.
Blogger Template Crafted by pipdig